IL MONDO DENTRO IL POETA: UNGARETTI E LA PERSONIFICAZIONE

Come questa pietra/ è il mio pianto/ che non si vede…“. In questo incontro cercheremo di vedere come Ungaretti a partire dalla descrizione della natura che lo circonda parla di se stesso e della condizione di dolore che vivono tutti gli uomini di fronte ad esperienze terribili come la guerra. Ci indica poi, anche la via per affrontare questo dolore e superarlo.  

Scritto, interpretato dalla prof. Palmina Trovato

giuseppe_ungaretti_28basco29

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...